Applicazioni corrette degli Utensili

E' fondamentale applicare in modo corretto, con parametri di lavoro idonei e nei modi migliori per il cliente, gli utensili proposti utilizzati nelle lavorazioni meccaniche. E' importante sottolineare questa considerazione anche con una citazione famosa, ma che rende perfettamente l'idea:

"Andrà meglio il peggior utensile applicato bene che il miglior utensile applicato male".

E' in questo modo che Techformec si distingue nella fase di consulenza per offrire la miglior soluzione rapportata alle esigenze del cliente. Si inizia con la valutazione del materiale da lavorare, si analizza il disegno del cliente, la macchina utensile utilizzata e si propone l'utensile più idoneo e relativi parametri di utilizzo.

 

Parametri di lavoro in relazione al materiale lavorato

Riportiamo alcuni esempi di parametri di lavorazione in fresatura (spianatura, sgrossatura con inserti torici e spallamento retto) suddivisi per materiali. Essi variano a seconda della macchina utensile, della morfologia del pezzo da lavorare e del tipo di lavoro da eseguire, quindi sono da considerarsi indicativi:

  • Aisi 304-304L: 180 mt senza lubrorefrigerante
  • Aisi 316-316L: 200 mt senza lubrorefrigerante
  • Aisi 630: 120 mt senza lubrorefrigerante
  • Duplex: 120 mt senza lubrorefrigerante
  • Superduplex: 60/70 mt con lubrorefrigerante
  • Titanio: 50 mt con lubrorefrigerante
  • Riporti saldati > 50HRC: 30 mt con lubrorefrigerante
  • Riporti saldati di superleghe di Inconel, Stellite: 30 mt con lubrorefrigerante
  • Ardox: 120 mt senza lubrorefrigerante
  • Acciai legati: 150/180 mt con lubrorefrigerante
  • Acciai non legati: 200/250 mt con lubrorefrigerante
  • Acciai da stampi: 120/150 mt senza lubrorefrigerante
  • Ghise: 200/300 mt con lubrorefrigerante
  • Acciai temprati: 50/60 mt senza lubrorefrigerante

Gli avanzamenti utensile in fresatura (Fz e F) sono subordinati:

  • alle profondità di passata (Ap) per le frese con inserti torici,
  • alla larghezza della fascia di presa (Ae) per le frese a spallamento retto, di spianatura e in metallo duro integrale.

Inoltre, variano a seconda della geometria del pezzo da lavorare, delle condizioni di fornitura (grezzo, semilavorato, disteso, solubizzato) e dalla stabilità della macchina utensile.

Riportiamo alcuni esempi di parametri di lavorazione in tornitura suddivisi per materiali. Essi variano a seconda della macchina utensile, della morfologia del pezzo da lavorare e del tipo di lavoro da eseguire, quindi sono da considerarsi indicativi:

  • Aisi 304-304L: 120 mt con lubrorefrigerante
  • Aisi 316-316L: 150 mt con lubrorefrigerante
  • Aisi 630: 90 mt con lubrorefrigerante
  • Duplex: 70 mt con lubrorefrigerante
  • Superduplex: 40/50 mt con lubrorefrigerante
  • Titanio: 40 mt con lubrorefrigerante
  • Riporti saldati > 50HRC: 30 mt con lubrorefrigerante
  • Riporti saldati di superleghe di Inconel, Stellite: 20/30 mt con lubrorefrigerante
  • Ardox: 90 mt con lubrorefrigerante
  • Acciai legati: 150/160 mt con lubrorefrigerante
  • Acciai non legati: 180/220 mt con lubrorefrigerante
  • Ghise: 150/200 mt con lubrorefrigerante
  • Acciai temprati: 50/60 mt con lubrorefrigerante

Gli avanzamenti utensile in tornitura (Fn) sono subordinati alle profondità di passata (Ap). Inoltre, variano a seconda della geometria del pezzo da lavorare, delle condizioni di fornitura (grezzo, semilavorato, disteso, solubizzato) e dalla stabilità della macchina utensile.

Contatta il nostro tecnico

 

Di seguito alcuni esempi produttivi.

 

 

Spianatura 45° Aisi 304

Spallamento retto su Aisi 304

Spianatura con inserti tondi Aisi 304

Alto avanzamento su Aisi 304

Sgrossatura in HM Acciaio da stampi

Sgrossatura trocoidale in HM materiale 44 HRC

contatta il nostro tecnico

Compila il modulo qui sotto per richiederci informazioni